CASA 2F

8.4

media

8.8

design

8.4

innovazione

8

sostenibilità

8.5

luminosità

Località di realizzazione

Brindisi

Anno di realizzazione

2022

Tipo di intervento

Nuova Costruzione

Tipologia di edificio

Residenziale

il progetto.

Il progetto si sviluppa in un contesto di scarsa qualità urbana, in un sistema frastagliato di edifici dismessi, di incolti urbani e di aree che la pianificazione urbanistica comunale aveva destinato a verde pubblico mai realizzato. La posizione periferica rispetto al centro abitato e l’analisi della situazione di contesto appena descritto hanno portato allo sviluppo di una architettura che si vuole porre in contrapposizione all’esistente. La ricerca tipologica si è subito concentrata sullo sviluppo del tema della “casa a corte mediterranea”: cioè un organismo architettonico del tutto introverso, completamente chiuso verso l’esterno ed aperto sulla sua corte interna. La forma trapezoidale del lotto, posto all’incrocio fra due strade, si è dimostrata perfetta per la definizione di una corte interna quadrata di 12 metri per lato attorno alla quale si è sviluppata l’abitazione, collocata sui due lati affaccianti su strada. La corte interna è il luogo che unisce tutti gli spazi dell’abitazione: l’ingresso, il grande living e lo studio professionale della committente. Il rapporto con il contesto è espresso invece nelle rotazioni dei volumi puri che costituiscono i due livelli dell’edificio: i due parallelepipedi che definiscono il piano terra ed il primo piano (rispettivamente zona giorno e zona notte) sono posti con una leggera rotazione l’uno sull’altro e si intersecano con il volume corrispondente allo studio professionale. Internamente uno spazio a doppia altezza collega i due

projectImage-1
projectImage-2
projectImage-3
projectImage-4
projectImage-5
projectImage-6
projectImage-7
projectImage-8
projectImage-9
projectImage-10
projectImage-11
projectImage-12

vota il progetto

Vota il progetto assegnando un punteggio da 6 a 10 a ogni parametro considerato: innovazione, design, sostenibilità e illuminazione. Il sistema attribuirà il valore finale del progetto calcolando la media dei punteggi dei 4 parametri.

  • 4 criteri

    design

    Il termine design è riferito al suo significato più alto, ossia quello di progettare forme, oggetti, spazi e concetti in grado di trasformare la società. Un design che parte dalle esigenze delle persone e le soddisfa attraverso un’esperienza gratificante. Un design dove la forma asseconda sempre la funzione.

  • 4 criteri

    innovazione

    L’innovazione è intesa come capacità di creare un progetto all’avanguardia: originale, unico, rivolto al futuro. Nello specifico può riguardare i materiali, le forme, l’estetica del progetto, la sua funzionalità, le performance o il valore speciale che acquisisce in un determinato contesto.

  • 4 criteri

    sostenibilità

    La sostenibilità è il parametro che riguarda l’attenzione del progetto alle varie tematiche di responsabilità applicate all’architettura: risparmio energetico, riduzione dell’impatto ambientale, comfort e benessere abitativo, rispetto del territorio, scelta green dei materiali costruttivi.

  • 4 criteri

    luminosità

    Per illuminazione si intende la gestione della luce naturale all’interno del progetto in relazione anche alla scelta dei serramenti, tenendo in considerazione il clima, l’orientamento, il fabbisogno di irraggiamento e l’ombreggiamento.

design

innovazione

sostenibilità

luminosità

media

La media viene calcolata sommando i punteggi di ogni parametro e dividendo il risultato per 4.

utente
media
Fancesco Vurchio

10

Giuseppe De Donno

10

Margherita Montanaro Montanaro

10

Francesca Caffio

10

ARCHITETTO / INTERIOR DESIGNER
Luigi Sammarro
alloro gold

6.5

RESPONSABILE ASSISTENZA TECNICA
Andrea Spozio
alloro gold

6.8

DIRETTORE TECNICO
Lorenzo Marin
alloro gold

7

ARCHITETTO / DESIGNER
Maurizio Lai
alloro gold

7

Reveal Point