Sostituzione Urbana

6.4

media

6

design

6

innovazione

6.5

sostenibilità

7

luminosità

Località di realizzazione

Bari

Anno di realizzazione

2019

Tipo di intervento

Nuova Costruzione

Tipologia di edificio

Residenziale

il progetto.

A Ruvo di Puglia (BA) in Via Madonna delle Grazie sorge un edificio per appartamenti edificato dalla Primo Piano Maison s.r.l. nel 2019. E’ costituito da quattro piani fuori terra con destinazione residenziale e da due livelli interrati che ospitano box auto. Questo progetto, nato nel 2017, prevedeva un intervento di sostituzione edilizia, consistente nella completa demolizione di un preesistente fabbricato e la conseguente realizzazione di un nuovo corpo di fabbrica. Questo, più grande rispetto al precedente, ha ottenuto una serie di incentivi volumetrici grazie all’applicazione di specifici protocolli orientati verso l’abitare sostenibile, attraverso la ricerca di soluzioni finalizzate al risparmio di risorse naturali, alla qualità abitativa e al benessere all’interno degli spazi. In questo solco si è mossa la progettazione dell’involucro architettonico, sia opaco che trasparente, attraverso la ricerca della più giusta tecnologia costruttiva delle murature di tompagno, i migliori profili di infissi, come quelli di SCHUCO in PVC, il tutto in modo tale da garantire ottimi livelli prestazionali di trasmittanza termica, di tenuta all’aria e all’acqua, di isolamento acustico. L’attenzione all’analisi prestazionale dei componenti tecnologici non ha mai escluso la cura nella ricerca di soluzioni tecniche che fossero anche formalmente ed esteticamente all’altezza di un mercato immobiliare sempre più esigente, tese a creare spazi e luoghi dell’abitare confortevoli e belli.

projectImage-1
projectImage-2
projectImage-3
projectImage-4
projectImage-5
projectImage-6
projectImage-7
projectImage-8
projectImage-9
projectImage-10
projectImage-11
projectImage-12

vota il progetto

Vota il progetto assegnando un punteggio da 6 a 10 a ogni parametro considerato: innovazione, design, sostenibilità e illuminazione. Il sistema attribuirà il valore finale del progetto calcolando la media dei punteggi dei 4 parametri.

  • 4 criteri

    design

    Il termine design è riferito al suo significato più alto, ossia quello di progettare forme, oggetti, spazi e concetti in grado di trasformare la società. Un design che parte dalle esigenze delle persone e le soddisfa attraverso un’esperienza gratificante. Un design dove la forma asseconda sempre la funzione.

  • 4 criteri

    innovazione

    L’innovazione è intesa come capacità di creare un progetto all’avanguardia: originale, unico, rivolto al futuro. Nello specifico può riguardare i materiali, le forme, l’estetica del progetto, la sua funzionalità, le performance o il valore speciale che acquisisce in un determinato contesto.

  • 4 criteri

    sostenibilità

    La sostenibilità è il parametro che riguarda l’attenzione del progetto alle varie tematiche di responsabilità applicate all’architettura: risparmio energetico, riduzione dell’impatto ambientale, comfort e benessere abitativo, rispetto del territorio, scelta green dei materiali costruttivi.

  • 4 criteri

    luminosità

    Per illuminazione si intende la gestione della luce naturale all’interno del progetto in relazione anche alla scelta dei serramenti, tenendo in considerazione il clima, l’orientamento, il fabbisogno di irraggiamento e l’ombreggiamento.

design

innovazione

sostenibilità

luminosità

media

La media viene calcolata sommando i punteggi di ogni parametro e dividendo il risultato per 4.

utente
media
ARCHITETTO / INTERIOR DESIGNER
Luigi Sammarro
alloro gold

6.3

RESPONSABILE ASSISTENZA TECNICA
Andrea Spozio
alloro gold

6.5

DIRETTORE TECNICO
Lorenzo Marin
alloro gold

6.5

ARCHITETTO / DESIGNER
Maurizio Lai
alloro gold

6.3

Reveal Point