Come progettare edifici sostenibili per aumentare il valore immobiliare

torna a tutte le news

Sostenibilità
01/03/2023

Progettare edifici sostenibili significa investire in una operazione immobiliare con costi iniziali sicuramente maggiori rispetto a uno sviluppo di costruzione tradizionale, ma con ritorni economici decisamente elevati e abbastanza rapidi, soprattutto dal punto di vista del valore dell’edificio sul mercato.

I benefici che derivano dalla costruzione di un'abitazione sostenibile attengono a ogni fase del ciclo di vita della struttura immobiliare. Investire nella costruzione di immobili efficienti, prima ancora che sostenibili, permette di avere a disposizione delle risorse da utilizzare nell’implementazione di soluzioni innovative. Queste consentono di potenziare il benessere all’interno degli edifici per i suoi abitanti, dando ai propri "tenant" delle soluzioni maggiormente competitive.

Non esiste un piano "B" per migliorare il nostro pianeta, ed è ormai chiaro a tutti: nel corso di questi ultimi anni sta aumentando notevolmente la domanda di edifici adibiti ad abitazione sostenibile, ad elevata efficienza energetica, complici i vantaggi che ne derivano in termini di efficienza e benessere. Sul nostro territorio nazionale sono presenti circa il 70% degli immobili con più di 40 anni di vita, ed ecco che, in questi casi, decidere di ristrutturare seguendo i principi del design sostenibile è la migliore soluzione per rispondere a questa sempre più elevata domanda.

Per quale motivazione? Perché oltre ad aumentare il valore dell’edificio in una percentuale che va dal 2% al 10% (con affitti più elevati), investire nella costruzione o ristrutturazione di un edificio sostenibile permette di diminuire sensibilmente i tempi di vendita, che possono ridursi fino a metà.

Ma quali sono i fronti su cui agire per costruire un edificio sostenibile?
Vediamoli insieme.

Migliorare il potenziale dell’immobile: quali sono i fattori su cui puntare?
Cosa significa "architettura sostenibile"?

Con il termine “architettura sostenibile” ci si riferisce agli enormi vantaggi che derivano dalla progettazione di strutture immobiliari capaci di minimizzare il loro impatto sull'ambiente, non solo dal punto di vista estetico, ma soprattutto in termini di materiali e tecnologie di costruzione e prestazioni, tutti fattori che indubbiamente aumentano il valore immobiliare degli edifici.

Investire sulla costruzione di tetti eco-sostenibili, migliorare la qualità interna dell'ambiente tramite l'eliminazione degli spifferi, puntare su infissi in PVC (come gli infissi in PVC Schüco): sono questi i principali fattori che consentono di aumentare il valore di una struttura immobiliare.

Cominciamo con la struttura che fornisce la principale protezione di un edificio: il tetto, il primo fattore responsabile di elevati consumi energetici, soprattutto in caso di edifici datati.
È importante fare attenzione alle sue condizioni: se il tetto è in ottimo stato, in casa non ci saranno segni di umidità e infiltrazioni, un fattore imprescindibile per aumentare il valore di un edificio. Anche l'illuminazione e la ventilazione è importante in tal senso. In molti casi il tetto potrebbe rappresentare la principale causa di dispersione del caldo durante la stagione invernale e del fresco durante l’estate. Per questo motivo, intervenire con la coibentazione della sua struttura consente di aumentare la sua capacità di isolamento termico, e per farlo è vivamente consigliato l’uso di materiali eco-friendly. Basta pensare che, nel corso di questi ultimi anni, diversi architetti hanno ideato dei manti erbosi da applicare sui tetti, chiamati "tetti verdi", capaci di garantire un più alto isolamento termico dell’edificio e di migliorare la salubrità dell’aria circostante.

Potenziare la qualità ambientale interna di un edificio eliminando gli spifferi

L’isolamento interno di una casa è un elemento fondamentale per qualunque costruzione sostenibile o eco-ristrutturazione: fino al 40% della perdita di calore di un’abitazione è causata proprio dalla sua mancanza. I principali responsabili della dispersione di calore sono le finestre, ecco perché è importante puntare sugli infissi innovativi, come gli infissi in PVC Schüco, scegliendo preferibilmente vetri doppi o tripli, in modo da ottenere un ottimo isolamento. Oggi le finestre di moderna generazione, infatti, sono costruite con materiali capaci di perdurare nel tempo e garantire l'isolamento termico senza la necessità di manutenzioni. Da questo punto di vista gli infissi in PVC Schüco non si corrodono, non sono porosi e resistono agli agenti atmosferici. Le porte e le finestre non vanno trascurate se si desidera costruire una casa sostenibile che acquisti maggior valore sul mercato. Qualsiasi altra area che produce spifferi in casa deve essere adeguatamente sigillata.

Un impianto di irrigazione delle piante con acqua piovana: il metodo migliore che consente di risparmiare acqua

Disporre di un impianto di irrigazione per raccogliere l’acqua che cade sul tetto è il miglior modo per risparmiarla e usarla per molte attività in casa. La migliore soluzione in questo senso è quella di usare un impianto di irrigazione per le piante con acqua piovana o, in alternativa, utilizzare degli impianti di riciclo dell’acqua per avere un risparmio consistente e prolungato sui consumi idrici. È inoltre fondamentale utilizzare materiali eco-sostenibili anche nelle opere di manutenzione della casa, e non solo nelle costruzioni iniziali o nelle ristrutturazioni.
Nelle manutenzioni più semplici è importante scegliere con cura i materiali di origine sostenibile che, come dice lo stesso termine, per essere tali devono rispettare l’ambiente e non essere potenzialmente rischiosi per la salute delle persone che vivono in casa. Uno dei migliori materiali eco-sostenibili? La vernice atossica: un prodotto costituito prevalentemente da oli e resine vegetali. Le vernici, peraltro, possono essere usate anche con il legno "eco-compatibile". Un altro esempio di materiali che aumentano il valore di un’abitazione è certamente la carta da parati sostenibile, ovvero costituita prevalentemente da elementi naturali come la iuta, il cotone e la lana.

Ridurre il più possibile il consumo di energia non rinnovabile

Nel corso degli ultimi anni le fonti rinnovabili si sono caratterizzate per una notevole riduzione dei costi, determinata dall’avanzamento e dall'ammodernamento tecnologico. Tra le migliori tecnologie moderne, che consentono di aumentare il valore di un immobile, si consiglia di optare per pannelli solari, impianti eolici, impianti geotermici e biomasse. Così facendo il surplus che scaturisce dalla produzione di energia si può trasformare in una considerevole fonte di reddito, tramite la vendita alla rete. In alternativa si può pensare di immagazzinarla all’interno di accumulatori, in modo da essere utilizzata per maggiori esigenze. Gli impianti rinnovabili, peraltro, non solo consentono di dare energia elettrica, ma possono essere impiegati anche per ottenere acqua calda sanitaria.

I vantaggi generati dall’architettura sostenibile

Se costruire una casa eco-sostenibile significa aumentare il valore immobiliare dell’edificio, non si possono trascurare gli altri vantaggi che ne derivano: il rispetto dell’ambiente e la sostenibilità, nonché il maggiore risparmio economico per i suoi abitanti.
Gli edifici costruiti secondo queste regole, grazie al notevole comfort e alle prestazioni di efficienza energetica che sono in grado di dare, permettono di ammortizzare gli investimenti iniziali in tempi veloci, con un ritorno economico nel tempo non indifferente.

 

 

 

ALTRE NEWS

Sostenibilità
12/06/2023

Il ruolo degli architetti nella creazione di città intelligenti

Sostenibilità
24/02/2023

Il futuro degli edifici sostenibili: cosa dobbiamo aspettarci?

Sostenibilità
08/05/2023

La ristrutturazione degli edifici storici: sfide e opportunità

Sostenibilità
11/04/2023

L'importanza dell'accessibilità nella progettazione degli edifici

Reveal Point